In HIM we Trust

Helldone MMXIV – Siete pronti?

(Photo: Tomi Palsa)

C’è sempre qualcosa di speciale nel festeggiare il nuovo anno. Progetti la tua festa di Capodanno con molto anticipo, e anche trovare il tempo nel calendario che passerete in infermeria per uscire dalla sbornia.

L’Helldone Festival è stato creato come un modo rock per celebrare il Capodanno. Il frontman degli HIM e cantante Ville Valo (potete tradurre il suo nome con Billy Light) si avvicinò con l’idea di creare un mezzo per incontrare amici e famiglia nello stesso posto, almeno una volta l’anno. All’epoca la band aveva appena iniziato a far successo anche all’estero, perciò fare un concerto di Capodanno per la folla di casa, sembrava un’idea eccellente, mescolando il business con la gioia di suonare per amici e membri della famiglia.

Questa tradizione degli HIM è iniziata nel 1999 nel club leggendario di Helsinki Tavastia. Il nuovo batterista della band, Mika “Gas” Karppinen, si era appena unito alla lineup. Il nuovo singolo degli HIM “Join Me” era il brano più venduto in Germania. Era ancora il momento del marco finlandese (moneta).

Il mio intreccio con la saga dell’Helldone si può descrivere come molteplice e complicato. Sembra difficile ricordare i primi, molto frenetici anni di questo millennio – è diventato tutto sfocato. Ho cercato di trovare alcuni indizi precisi rovistando tra i miei vecchi calendari, ma non ho potuto schiarire le nebbie del tempo, anche se ci ho provato.

Ville è stato per un po’ il bassista in una band che si chiamava Jimsonweed, prima che esistessero gli HIM. Il frontman carismatico dei Jimsonweed era Suho Superstar. Ho conosciuto Ville Valo per la prima volta, dopo che mi sono trasferito a Helsinki (più o meno nel periodo in cui il primo EP degli HIM è stato rilasciato), e ho iniziato a lavorare come loro tecnico delle chitarre nel 1996. All’epoca gli HIM facevano ancora concerti al Tavastia come band di supporto dei Jimsonweed, non passò molto prima che le parti delle band s’invertissero.

Lavorare per gli HIM era una bella esperienza, ma non volevo farlo full-time. Allora ero ancora intenzionato a diventare un musicista per mio conto, così Ville mi ha introdotto nei Jimsonweed come il loro nuovo bassista. Ho smesso di fare il tecnico per gli HIM – almeno per il momento.

1999–2002

Vivere la vita in modo rock nella giungla urbana di Helsinki era strano. Se la memoria non m’inganna, ero nel pubblico durante la prima edizione dell’Helldone, con la band di Hiili Hiilesmaa, gli Skreppers, come uno dei concerti di punta. La band di Hiili stava diventano una delle istituzioni del festival, insieme con i Jimsonweed. La scena rock di Helsinki era vibrante.

I Jimsonweed hanno turbato abbastanza la scena musicale di Helsinki, ma l’approccio “non facciamo prigionieri” al modo di vita Rock’n’Roll della band mi ha esaurito, così ho abbandonato la nave per la band di Nalle Österman, i Gandalf. Un paio di anni più tardi mi ero completamente stancato di suonare musica rock. Ho lasciato tutto per studiare chitarra classica in Spagna. Per così dire, un cambio completo di scenario…

Mentre stava accadendo tutto questo nella mia vita, le baldorie di Capodanno degli HIM erano diventate una vera e propria istituzione. Ogni nuova edizione aveva visto sempre più persone provare a prendere i biglietti, e la voce stava iniziando a diffondersi all’estero. Ho continuato a camminare sulla retta via, concentrandomi sulla chitarra classica. Ogni volta che il mio budget me lo permetteva, andavo in Spagna per immergermi nella cultura del continente e nel bagaglio musicale. Niente più rock per me, l’avevo proclamato!

2003

Nel 2003 ho raggiunto gli HIM a un concerto al club Semifinal, dove hanno suonato per una settimana. Ero appena tornato al “Lato Oscuro” unendomi alla band di Aaro Seppovaara, i Blake. Ho ricevuto un piccolo saluto simpatico da Ville Valo, quando ha dato il massimo dei voti alla band in un programma televisivo.

Il canale televisivo finlandese MTV3 (non legato a MTV Europa) ha filmato l’Helldone di quell’anno per i posteri. Il concerto è stato davvero rock!

2004

Sono tornato a lavorare come tecnico della chitarra quasi per errore. Il ragazzo sostituto del regolare tecnico tedesco degli HIM si scoprì soffrire di un’estrema ansia da volo, e le droghe allevianti dello stress non stavano davvero lavorando in modo efficiente. Sono stato chiamato con pochissimo preavviso: prima, siamo volati a Hultsfred (Svezia) con un aereo privato, dopo abbiamo fatto un concerto a Seinäjoki (Finlandia) la notte successiva, seguito da un’apparizione a un festival in Grecia. Dopo questa estate piena di eventi sono stato anche invitato a fare l’Helldone con gli HIM.

L’edizione del 2004 dell’Helldone è una di quelle da ricordare, per molte ragioni! Per prima cosa, mi sentivo sopraffatto dalla professionalità della band (e da quella della loro crew). Mi sentivo perplesso e sconcertato cercando di collegare il guitar rig della band fatto in Germania basato sul rack. In secondo luogo, è stato il giorno dell’enorme tsumani di Natale che ha colpito la Thailandia. Sembrava assurdo continuare a faticare lontano in un locale rock, mentre il numero delle vittime continuava a crescere di minuto in minuto.

La terza cosa che ricordo, è la breve ospitata di Lee Dorrian (il leggendario frontman dei Cathedral) durante il set degli HIM. Il primo album dei Cathedral – Forest Of Equilibrium – è stato molto influente e importante per Ville. E’ stato speciale guardare la band suonare il classico dei Cathedral “Witchfinder General” con Dorrian stesso al microfono.

2005 Helldone MMV

Nel 2005 l’evento è stato finalmente e ufficialmente chiamato “Helldone”. Il nome era un gioco sul nome della società promoter della band, quella per la quale stava lavorando Tiina Vuorinen, una ditta chiamata Welldone. Qualche anno dopo, Welldone è stata acquisita da Live Nation, ma il monicker Helldone è rimasto. Ironia della sorte, non ho avuto niente a che fare con l’Helldone per i cinque anni seguenti.

La mia strada verso la celebrità rock aveva preso un’altra svolta verso il peggio, facendomi prendere un lavoro come tecnico delle chitarre– questa volta per la band finladese The Rasmus. Avevano già pubblicato il loro album di successo Dead Letters, ed erano molto impegnati nella promozione del loro nuovo disco Hide From The Sun. Le due band dividevano lo stesso management team, rendendomi facile lavorare per loro.

Anche gli HIM hanno avuto molto successo quell’anno. Dark Light era diventato un vero e proprio tormentone negli USA, cosa che ha avuto un grosso impatto anche sullo show di Capodanno. I The Rasmus hanno fatto una pausa nel tour tra il 5 di dicembre e il 15 di gennaio. Tutti hanno fatto una vacanza meritata. Io sono andato a Cuba, passando il Capodanno a Santiago, un sigaro in una mano e un bicchiere di rum nell’altra. Per suonare bene al nuovo anno ho anche comprato una chitarra cubana Tres.

Ad Helsinki c’era il caos – ma un caos positivo. L’idea originale di un concerto cameratesco per la band e i loro amici era andata a farsi benedire, dal momento che i fans da tutto il mondo provavano freneticamente a prendere possesso dei biglietti. Nessuna band finlandese (o club) aveva mai visto una cosa del genere prima. Invece di fare una passeggiata rilassante verso il suo pub preferito, Ville Valo era costretto a fuggire dai suoi fans. Anche la sua casa era sotto il costante assedio di fans entusiasti. Gli HIM erano diventati un fenomeno globale. Dark Light aveva ricevuto il disco d’oro negli USA.

2006 Helldone MMVI

L’anno successivo ho visto la mia ex-band Blake, così come i Cathedral (una delle mie preferite), apparire all’Helldone. Ho desiderato di suonarci personalmente? Beh, non proprio, siccome stavo lavorando per una band di successo (The Rasmus), ed ero in giro a vedere il mondo con loro. Siamo stati in tour in Giappone, Sud Africa, USA, Russia, e Sud America (tra gli altri).Come per sottolineare il mio nuovo status di vero e proprio cosmopolita, mi sono sposato, e sono partito per una luna di miele a Myanmar! Non c’erano bancomat o telefoni cellulari nel continente. Abbiamo passato il Capodanno in un modo piuttosto asceta!

Mentre eravamo via, l’Helldone si spostava alla velocità turbo. Uno dei reporter di Metal Hammer, Alexander Milas, s’innamorò del festival Helldone, e scrisse un articolo approfondito a riguardo. Lo stesso accadde al reporter di Close-up, Martin Carlsson. Ville Juurikkala era stato ingaggiato come fotografo ufficiale del festival, i suoi scatti erano conosciuti in tutto il mondo dagli States al Giappone.

2007 Helldone MMVII

Gli HIM hanno passato la maggior parte dell’anno in tour negli USA, girando un DVD, e registrando/rilasciando un nuovo album, Venus Doom. Io sono diventato papà per la prima volta, e ho speso molto tempo in una ristrutturazione e rinnovamento del nostro appartamento molto stressante. I The Rasmus erano in pausa, ed io ero troppo stanco per interessarmi di uno show rock per Capodanno.

L’Helldone era diventato un fenomeno globale. Bam Margera era uno dei visitatori regolari. Fans da luoghi lontani come Australia, America e Siberia arrivavano per il festival. Il successo dell’Helldone e degli HIM ha permesso a Ville Valo di scegliere i suoi artisti preferiti per lo show. Ha chiamato persino i suoi eroi d’infanzia Fields of the Nephilim a riunirsi per l’occasione.

 

 2008 Helldone MMVIII

Nel 2008 l’Helldone è diventato itinerante. Il tour è iniziato nel locale di Helsinki Nosturi, si è spostato a Oulu e Tampere, ed è tornato per lo show finale a Helsinki. La nuova band di Hiili Hiilesmaa, KYPCK (o Kursk in Latin letters) faceva parte della lineup del festival. La band di Kari Reini (Backline Rental), 45 Degree Woman, per la quale stavo lavorando all’epoca, faceva parte del concerto.

Perciò sono stato a questi concerti? Certo che no! Ho passato il tempo con la mia famiglia a Marrakech, abbastanza lontano dall’Helldone.

2009 Helldone MMIX

L’anno successivo non ho più potuto fuggire dal festival. Ville mi ha voluto come tecnico delle chitarre degli HIM, e mi ha contattato nell’autunno del 2009. Questo voleva dire che avrei dovuto posticipare la mia vacanza annuale. Quell’anno abbiano passato cinque giorni al Tavastia – una prova generale, quattro shows. Gli show sono andati molto bene, e la band era carica. I parties dopo gli show continuavano per ore. Molto cibo buono e buoni drinks. La recessione aveva iniziato a colpire il resto del mondo, ma fare tour e concerti sembrava non esserne infettato.

 

2010 Helldone MMX

Nel 2010 gli HIM hanno fatto un tour mondiale massiccio. Prima abbiamo suonato in Australia, poi in Europa, finendo con un lungo tour negli USA. Poi la band ha colpito un muro. Ville si sentiva completamente esausto, e si è preso una lunga pausa. La band si è presa un po’ di tempo libero, e come risultato l’Helldone è stato congelato per i due anni successivi.

Anche la mia vita è cambiata radicalmente. Avevo lavorato molto; il risultato: una fatica totalizzante, un’ulcera, e un divorzio. Ho dovuto prendere una pausa dal girare il mondo come tecnico delle chitarre. Quando ho sentito che il professore pazzo Harri Koski stava cercando qualcuno per gestire il suo negozio di chitarre Custom Sound, ho accettato la sfida. Il resto, come si dice (con una buona dose d’ironia), è storia.

2012 Helldone MMXII

Dopo una pausa di due anni, il 2012 ha visto il ritorno del festival Helldone al club Tavastia di Helsinki. Io ci sono andato, come parte del pubblico, pieno di aspettative. Ma mi sono tradito passando troppo tempo al bar, non posso dirvi molto delle performance di quella sera. Anche gli HIM non erano molto in forma, sembra: la maggior parte delle recensioni si sono concentrate sullo stato fisico patetico e penoso del frontman della band.

2013 Helldone MMXIII

Lo scorso anno gli HIM sono tornati trionfali, suonando show fantastici in tutta la Finlandia. A causa della mia fottuta ubriachezza dello show del 2012, mi sentivo in imbarazzo a chiedere alla band di inserirmi nella loro lista VIP per il Tavastia. Invece, mi sono recato a Tampere per vedere gli HIM là. Non ho viaggiato da solo, e ho avuto il tempo d’incontrare l’amministratore del sistema del mio Backstage-blog (che era appena tornato da un viaggio a Londra). Il concerto è stato fantastico, e la serata splendida.

Anche lo show al Tavastia è andato benissimo, ma l’atmosfera era molto più tranquilla. Sì, c’era tutta l’eccitazione di un grande concerto rock, ma l’isteria insensata aveva avuto una battuta d’arresto. Forse i fans degli HIM sono tutti cresciuti un po’ adesso? La band era al top della forma, lasciando un pubblico molto felice ad aspettare eccitati per quello che avrebbe portato l’anno successivo.

2014 Helldone MMXIV

Quando ho avuto in mano la lineup grandiosa dell’edizione 2014 dell’Helldone, ho deciso di andarci. Sto pensando magari di filmare alcune messe a punto, e scrivere alcune recensioni dei set delle band di quest’anno dal punto di vista di un chitarrista. È interessante notare che quasi tutte le band partecipanti all’Helldone usano le nostre pedaliere CustomBoards™, e che la maggior parte ha comprato anche altre attrezzature da Custom Sounds.

Ci dovrebbero essere pure delle performance a sorpresa quest’anno – forse durante la serata Reckless Love/Children of Bodom? Anche Daniel Lioneye ha ripreso la sua vecchia rock band, ma probabilmente l’esibizione più misteriosa è quella della band d’apertura del festival, i Rambo Rimbaud.

Chi, o che cosa, è Rambo Rimbaud? Questo è quello che ci dice il sito web degli artisti:

“In girum imus nocte et consumimur igni.”

Google ci informa che si tratta di una frase palindroma in latino che significa:

“Noi vaghiamo di notte e siamo consumati dal fuoco.”

Wikipedia in finlandese ti dirà questo:

“Jean Nicolas Arthur Rimbaud era una sorta di prodigio letterario, che ha scritto il suo lavoro quando era ancora teenager. Anche se Rimbaud ha smesso di scrive a 21 anni, aveva già rivoluzionato il mondo della poesia lirica. Insieme a Charles Baudelaire, Rimbaud gode di grande stima come uno dei modernizzatori della poesia.

Nel 1871 Rimbaud ha incontrato il collega poeta Paul Verlaine, un gran bevitore, che ha abbandonato la sua famiglia per vivere con il teenager Rimbaud a Londra. La coppia omosessuale aveva un edonista, bohemien stile di vita segnato da abuso di droghe e assenzio. Dopo che in seguito ad un delirio Verlaine ha sparato a Rimbaud due volte nel polso, la coppia si è separata, e Rimbaud è tornato in Francia per completare il suo lavoro di prosa “Une saison en enfer” (Una stagione all’inferno).“

Ci sono più indizi sulla pagina Facebook dei Rambo Rimbaud, che ultimamente ha visto molte foto ravvicinate di lampade.

“La domanda da un milione di dollari: Chi è l’artista che occasionalmente usa frasi in latino, ama Baudelaire, e ha qualcosa a che fare con la luce?”

Provate ad indovinare.

Io, dal mio canto, sarò là, quando il festival prenderà il via di lunedì.

L’Helldone è il posto dove essere quest’anno. Non si sa mai, potrebbe essere l’ultima edizione. Quest’anno, ho programmato l’inizio delle mie vacanze per il 1 di gennaio…

Chi sa, se potrai partecipare all’Helldone di quest’anno, potremmo sbattere uno contro l’altro. Ci vediamo là!

heart

Traduzione italiana a cura di Katia Arduini 

Fonte

“È vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo che telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

Posted by Heaven_T

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...