In HIM we Trust

Intervista a Jukka ‘Kosmo’ Kröger: “Il mio obiettivo principale? Fare in modo che quella scintilla scoppi in fiamme ancora più alte.”

È da poco entrato a far parte degli HIM e siamo infinitamente onorate di poterlo intervistare.

Stiamo parlando  del nuovo batterista Jukka “Kosmo” Kroger che ho avuto il piacere di conoscere personalmente e di vedere live nelle date di Varsavia e Danzica. 

heart

Ciao Jukka e grazie mille per aver accettato di rispondere alle nostre domande. Prima di tutto: benvenuto nella famiglia HIM!
Ci piacerebbe conoscerti un po’ di più: quando e come è nata la tua passione per la musica? C’è un batterista a cui ti sei ispirato? Suoni altri strumenti?

Ciao e grazie mille. È un privilegio far parte di questo fantastico e vasto mondo della famiglia HIM. E grazie di tutto, del vostro caloroso benvenuto e degli auguri. Sono senza parole e onorato!
Bene… andando indietro nei giorni, quello che posso ricordare è che avevo circa 6 anni o qualcosa del genere: mio cugino ed io stavamo saltando sul divano e suonavamo con le racchette da tennis in mano la canzone dei W.A.S.P. – I wanna be someday– e in realtà non capivamo nemmeno cosa stessimo cantando…
Credo sia stato quello il punto in cui tutto ebbe inizio!
 Avevo dodici anni circa quando ho iniziato a suonare realmente; all’inizio ero un bassista a causa di Cliff Burton dei Metallica ed è stato incredibile e l’anno successivo ho avuto la mia prima, vera batteria e la mia chitarra.
Bene… come batteristi e musicisti mi hanno ispirato molte persone ma ci sono due cose che mi ricordo e che mi hanno ispirato come batterista all’inizio. Prima di tutto quando suonavo il basso, era il 1993, fu il batterista della nostra prima band e mio amico Jani Soikkeli.
Quando si è presentato alla nostra prima prova, al garage dove suonavamo e Jani ha iniziato a suonare la batteria, io ero tipo «Woouhh! Come può qualcuno suonare così bene con la batteria?!», e lui aveva circa dodici anni.
La seconda cosa che ricordo è che c’era questa band chiamata Ferox che suonò qualcosa di speed/trash metal e il loro batterista, Zeba, aveva questa grandissima e fantastica Tama’s Lars Ulrich bianca, una batteria con due grancasse, un miliardo di tom e di piatti e lui batteva come un matto.  Ero: «Wooow! Cavolo, anch’io!»

Ascoltavo un sacco dei primi Metallica, Anthrax, Iron Maiden, Testament, Stone, Slayer, Nirvana ecc e credo di essere cresciuto in questo grunge da quattro soldi alla fine degli anni ’80 e ai primi degli anni ’90!
Ma se dovessi dire alcuni batteristi che mi hanno ispirato tutto il tempo direi: Gene Hoglan, Buddy Rich, Charlie Benante, Dave Lombardo, Paul Bostaph, Pukomaster dei Vox Flatus, il mio amico Jani Soikkeli, Frost dei Satyricon, Sami Kuoppamäki dei Kingston Wall, Tohtori Hillilä dei Tuomari Nurmio… beh, la lista potrebbe continuare…

Sì, suono anche altri strumenti. Ho iniziato a suonare la chitarra nello stesso periodo in cui suonavo la batteria e cercavo di suonare ogni volta che avevo un cambiamento, Dimebag Darrell dei Pantera è il mio re!



Perchè “Kosmo”? Da dove nasce questo soprannome?

Da una serie TV, “Seinfeld”. Era il 1999 credo. Ho realizzato che il primo nome del personaggio Kramer era Cosmo, e mi sono detto: “Che nome fantastico!” e il leader dei FM2000, Rota, ha iniziato a chiamarmi con quel nome ma con la lettera K come lo stile Russian Kosmonaut.

In quali band hai suonato oltre gli HIM? 

Dopo questi primi gruppi  (tra il 1993 e il 1998), nel 1999 abbiamo fondato questa band chiamata FM 2.000 
Ci ho suonato per circa undici anni e abbiamo fatto molti album, live e tour. Ho dovuto lasciare la band in quanto non riuscivo a concentrarmi e non riuscivo a dedicarmi a due gruppi nello stesso momento con cui dover registrare e suonare live come batterista. Nel 2007 sono entrato negli “Herra Yippö &Ihmiset”, abbiamo fatto 4 album e 4 grandi tour in Finlandia tra il 2007 e il 2014. 

Altri progetti paralleli come batterista sono VIHA (2004-) e Split Cranium (2010-2015). Come chitarrista  suono nei Verine (1999-) e nei Maple Cross (2010 -).


Non è facile entrare in un gruppo sostituendo un membro storico, è un importante passaggio di testimone: come è iniziato il tuo percorso con gli HIM?
Ti va di dirci come sei stato “ingaggiato”?


Sì, tutto il merito va all’onnipotente Gas e a Pätkä, e al loro impressionante stile nelle percussioni!  Sì , ho preso la torcia e la porto con orgoglio e gloria e mantengo la fiamma ardente, andando sempre avanti e avanti! 😉 

Ricordate, la musica non muore mai. 😉

È una strana situazione, perché Gas era nella band da sedici anni e con tutti gli altri ragazzi si conoscevano da quando erano solo dei ragazzini a Helsinki, e dopo tutti questi dischi, i tour, il successo ecc, arriva dal nulla questo ragazzo del nord per fare musica insieme…  Ma tutto va semplicemente alla grande!
Al primo incontro e registrazione è scattato tutto così naturalmente, tutta la chimica, ogni cosa, era come se io suonassi con la band da sempre. È stato semplicemente fantastico!
E i fans sono semplicemente incredibili!
Grazie mille a tutti per tutto, i regali, disegni, messaggi, vi saluto uno per uno, sono senza parole ed onorato!
Gas ha registrato un saluto su Facebook: “Tu “erediterai” i migliori fans nell’Universo! Goditeli fratello.“, che è stata una cosa cosi gentile e fantastica da parte sua, è così gentile ed è una persona dal cuore più grande dell’Universo! E Diavolo, lui sapeva tutto riguardo i fans!

Respect you, bro! È stato un vero spasso!

Ingaggiato sì, tutti i meriti vanno ai miei ex compagni della band Herra Ylppö e Janne Joutsenniemi, che sono amici con i ragazzi degli HIM e che mi hanno elogiato con Ville e Burton e il resto della famiglia HIM, dicendo che ero molto interessato e disponibile per la band. Era marzo quando Ville mi ha mandato un sms e mi ha chiesto se fossi interessato, ed è stato come: «DIAVOLO SI’, LO SONO ECCOME!» 
Poi in quella settimana ci siamo incontrati con Ville e Migé in un bar di Helsinki, ci siamo seduti, abbiamo parlato, è stato un po’ come un “primo appuntamento”!
Ho dovuto imparare a suonare dieci canzoni e mi hanno detto: «Vediamo come vanno le cose!»
Le prime registrazioni sono state ad Aprile ed è andato tutto abbastanza bene!



Ci piace la tua energia: seguiamo gli HIM da diversi anni e abbiamo notato, in questi ultimi live, come se la scintilla si fosse riaccesa. Cosa ne pensi?

Grazie mille per queste vostre parole cosi gentili!

Beh… questa è una cosa davvero impressionante da sentire! Come nuovo batterista e nuovo membro di questa band eccezionale il mio obiettivo principale è fare in modo che quella scintilla scoppi in fiamme ancora più alte, con uno spirito nuovo e un tocco elegante che si incastri con la band e riesca a dare nuova energia ad ogni membro del gruppo, facendo ottima musica, dischi e concerti insieme, senza limiti!



Ti sta piacendo questo tour? Ti aspettavi questa accoglienza dai fans? Quali sono le tue sensazioni ed emozioni in questo periodo? Cosa ti aspetti?
Grazie di tutto e ti auguriamo il meglio per questa tua nuova avventura! Ci vediamo ai prossimi concerti!


Sì, mi sto godendo tutto, con ogni parte del mio corpo e della mia anima. È stato così fantastico!
Ero a conoscenza di tutto ciò, dato che Gas me lo aveva detto, ma non mi aspettavo che sarebbe stato cosi immenso!
GRAZIE, VI AMO TUTTI!
Cosa mi aspetto… beh, cosa posso immaginare? Un sacco di grandi spettacoli in tutto il mondo e anche di visitare con gli HIM posti in cui non ho mai suonato prima, fare nuova musica e dischi grandiosi insieme ai miei nuovi amici, senza limiti!




Intervista a cura di Marianna Piersante

Revisione e traduzione a cura di : Claudia Micacchioni, Marianna Piersante, Floriana Pugliese, Katia Arduini, Fabiana Urbisci.

In inglese.



heart
“È vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo che telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”
Posted by H_T

2 Risposte

  1. Pingback: Interview with Jukka ‘Kosmo’ Kröger: “My main goal? Get that spark burst into higher flames just again and again!” | Heartagram Faith

  2. L’ha ribloggato su HIM Spain.

    Mi piace

    28 agosto 2015 alle 17:50

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...