In HIM we Trust

Biografia

c2a39af8Gli HIM sono una band finlandese, di Helsinki, fondata nel 1991 dal cantante Ville Valo, dal chitarrista Lily Lazer/Linde (Mikko Lindström) e dal bassista Mige Amour (Mikko Paananen).

heart

tumblr_mxlyerBok31s9cbjoo2_500

A loro si aggiungono poi Juhana Rantala come batterista fino al 1999, quando prenderà il suo posto Gas Lipstick, e Anto Melasniemi come tastierista che verrà sostituito, nel 1998, da Zoltan Pluto.

La formazione attuale vede invece Emerson Burton (Janne Johannes Puurtinen) alla tastiera  e Jukka ‘Kosmo’ Kröger alla batteria.

 Il nome, acronimo di His Infernal Majesty (Sua Maestà Infernale), ha sempre fatto sorgere il dubbio che si trattasse di qualcosa legata al satanismo, ma Ville Valo stesso dichiara , nella biografia ufficiale “Synnin Viemaa” scritta da Juntunen, J. K. e pubblicata nel 2002, che il nome non ha alcun peso e non è legato a nessuna religione.

heart

In ogni intervista qualcuno mi chiede cosa significa HIM. Non riesco a ricordare l’ultima bugia a riguardo. Quando gli Hanson andavano forte, dicevano che stesse per “Hanson is Murder”. Il nome non ha una storia precisa, deriva semplicemente da uno scherzo dell’heavy metal.”.

Gli HIM sono i “padrini” di un vero e proprio genere: il ‘Love Metal‘. La band definisce la propria musica come rock sentimentale e che scalda il cuore: “Musica rock con tanto cuore e due palle così” –  spiega il cantante stesso.

BannerHGLe tematiche e sonorità, per lo più riguardanti l’amore e la morte, il bene e il male, vengono perfettamente rappresentate dallo stesso simbolo del gruppo, l’heartagram, ovvero un cuore ed un pentacolo intrecciati tra di loro, circondati da un cerchio, l’emblematica e poetica unione tra ciò che è perfettamente in antitesi. In questo caso, il cuore, il pentacolo e il cerchio rappresentano come sia possibile convivere e ritrovare sullo stesso piano l’amore e l’odio.

In un’intervista Ville dichiara: “Credo che sia una cosa fantastica. Mi piace l’idea che il simbolo sia più grande della band. Il simbolo comprende le nostre vite, le vite dei nostri amici, anche le band dei nostri amici. Dev’essere condiviso. Sono davvero felice quando le persone se lo tatuano. È magnifico. Probabilmente è la cosa migliore che io abbia mai realizzato artisticamente.. L’ho disegnato circa dieci anni fa ed ha girato il mondo con un successo incredibile. L’ho disegnato il giorno in cui ho compiuto 20 anni. Mi ci sono voluti circa cinque minuti, ma inconsciamente, forse ci stavo lavorando su già da 15 anni. “

 Nel 1992 la band registra “Witches and Other Night Fears”, una piccola demo di 7 canzoni che non venne mai rilasciata, mentre nel 1995 pubblica finalmente “This Is Only the Beginning”.heart

666_Ways_to_Love Nel 1996 il gruppo pubblica il primo EP, intitolato 666 Ways To Love: Prologue, la cui copertina è una raffigurazione della madre di Ville Valo, Anita, all’età di 19 anni, e dal quale viene estratto anche il primo video in assoluto: una versione autoprodotta di ‘Wicked Game‘.

Proprio in questo periodo gli HIM cominciano a muovere i primi passi nella giusta direzione. Nell’ottobre del ’96 tengono il primo concerto al Tavastia Klubi di Helsinki, oggi sede dell’ Helldone, uno dei festival di musica metal più famosi al mondo ideato dagli HIM stessi, che si svolge ogni anno, a fine dicembre.

Inoltre Tiina Vuorinen, della Welldone, ascolta il singolo di Wicked Game e decide di incontrare i ragazzi, offrendosi come loro manager. Sarà lei stessa, anni dopo, a passare la band al suo ex marito, Seppo Vesterinen, il quale è tutt’ora il manager di questi cinque musicisti finlandesi.heart

 1456615_10202352025308729_456139947_nMa è nel 1997 che la popolarità arriva in tutti i paesi nordici grazie all’uscita del primo album Greatest Love Songs Vol.666, album il cui titolo è esempio perfetto dell’ideologia ‘Love Metal’. Il numero della bestia è stato infatti inserito per contrastare la parola ‘Love’ e poter descriverne alla perfezione le tematiche delle canzoni. Da questo album vengono estratti i famosi singoli ‘Wicked Game’ (Cover di Chris Isaak), ‘When Love and Death Embrace’ e ‘Your Sweet Six Six Six’.

heart

1460139_10202352026868768_229028961_nNel 1999 la band si ritrova a dover affrontare un cambio di line-up, il batterista Antto Melasniemi viene sostituito dall’attuale membro degli HIM, Gas Lipstick; la loro notorietà si spinge in tutta Europa, grazie al loro secondo album Razorblade Romance, ed in particolare ai singoli ‘Join Me (In Death)’, (brano utilizzato tra l’altro come colonna sonora della versione europea del film “Il tredicesimo piano”), ‘Poison Girl’, ‘Right Here in My Arms’ e ‘Gone with the Sin’.

 La band intraprende quindi un tour che tocca anche, per la prima volta, l’Italia. Forti del buon riscontro delle vendite, gli HIM decidono di pubblicare l’album anche negli Stati Uniti. Qui però devono affrontare un problema legale: una jazz band americana gli fa causa, in quanto anch’essi hanno il medesimo nome. A causa di questa omonimia, solo per il mercato americano il nome del gruppo viene modificato in HER (Her Evil Royalty). Tempo dopo, dietro il pagamento di una somma di denaro, gli vengono ceduti i diritti e i ragazzi finlandesi riacquistano quindi, finalmente, il loro nome.

In questo anno Ville conosce e fa amicizia con Bam Margera, uno skater professionista americano, famoso per alcuni programmi televisivi quali “Viva La Bam”e “Jackass”, il quale dirigerà, successivamente, alcuni dei loro video.heart

 1461441_10202352029948845_79560823_nIl 2001 è l’anno del loro terzo album, Deep Shadows and Brilliant Highlights, pubblicato in agosto.

Questo è il primo album della band col nuovo tastierista Emerson Burton, ultima aggiunta alla formazione attuale. Da esso vengono estratti quattro singoli: ‘Pretending’, ‘In Joy and Sorrow’, ‘Heartache Every Moment’ e ‘Close to the Flame’. L’album si piazza al primo posto in classifica in Finlandia e al secondo posto in Germania. Dopo la registrazione di Deep Shadows And Brilliant Highlights, tre membri del gruppo, Ville Valo (voce), Lily Lazer (chitarra) e Mige Amour (basso) danno il via ad un progetto rock and roll parallelo dal nome ‘Daniel Lioneye‘, modificando i ruoli all’interno del gruppo: Lily Lazer (voce e chitarra), Ville Valo (batteria), Mige Amour (basso), assieme a Itä-Saksa, The Skreppers, New Rose e Ravenstorm. Il loro unico concerto si è tenuto al III Annual Tuska Open Air Metal Festival 2001 di Helsinki. La band Daniel Lioneye ha poi prodotto l’album, The King of Rock’n Roll, e tutte le foto presenti nel booklet sono state scattate da Migè durante le loro vacanze a New York, e la canzone Never Been In Love è accompagnata da un video all’interno del quale sono stati inseriti parti di video privati degli HIM e del concerto di Provinssirock del 2000.

heart

1453537_10202352028188801_175785596_nSe con il loro terzo album si erano affacciati sulla scena americana, è con il loro quarto album, dal titolo Love Metal, rilasciato nel 2003, che la band raggiunge la fama anche oltreoceano. Il titolo racchiude in sé il genere musicale creato dalla band finlandese, ed è il primo album in cui in copertina non compare il frontman Ville Valo, ma solamente un heartagram dorato su sfondo nero. Oltre alla versione standard esiste una edizione limitata in Digipack che contiene una bonus track.

Da questo album vengono estratti i singoli ‘The Funeral of Hearts’, ‘Buried Alive by Love’ e ‘The Sacrament’.

Il video di ‘Buried Alive by Love’ vede protagonista l’attrice Juliette Lewis ed è diretto dal volto di MTV Bam Margera. Grazie a questa collaborazione, Margera inizia ad inserire l’heartagram all’interno della serie ‘Viva La Bam’, permettendo così alla band di farsi conoscere in America.

Margera dirigerà anche i successivi 3 video della band.

heart

1426131_10202352034988971_1711746559_nNel 2004 la band pubblica la raccolta And Love Said No – The Greatest Hits 1997-2004, contenente due inediti: ‘And Love Said No’ e ‘Solitary Man’, cover di un brano di Neil Diamond.

heart

1003881_10202352028348805_1579007141_nIl 2005 è l’anno del loro successo mondiale. Forti di un nuovo contratto discografico con la major Warner Music, il nuovo album, Dark Light, uscito a settembre, viene distribuito per la prima volta anche negli USA, dove entra nella top 20 della classifica Billboard 200. Il notevole successo del primo singolo estratto, ‘(Rip Out The) Wings Of A Butterfly’, permette alla band di diventare una delle più significative realtà del rock mondiale, con frequenti apparizioni su emittenti musicali come MTV, e concerti con il “tutto esaurito”.

1467486_10202352035508984_1563551689_n1470407_10202352036309004_1226734850_n Negli anni successivi vengono poi rilasciate due compilation: Uneasy Listening Vol.1 e Uneasy Listening Vol.2 .

1461490_10202352031908894_680508878_nOrmai all’apice della loro carriera, nel 2007 esce Venus Doom, il nuovo atteso album della band, registrato ai Finnvox Studios sotto la supervisione di Tim Palmer. Per promuovere l’uscita dell’album, gli HIM intraprendono un lungo tour che tocca anche l’Italia, con tre date nella primavera del 2008: all’Alcatraz di Milano il 6 marzo, al Saschall di Firenze il 7 marzo e l’8 marzo al Vox di Nonantola (Modena).

 Nel frattempo negli Stati Uniti l’album vende 38.000 copie, un record per Valo e soci; e sarà proprio li , all’ Orpheum Theater Los Angeles che gli HIM effettueranno le registrazioni per un CD/ DVD intitolato Digital Versatile Doom e che vedrà la luce nel 2008.

heart

1450090_10202352032228902_1440061937_nIl 14 febbraio 2010 esce in Italia il loro settimo album in studio intitolato: Screamworks: Love in Theory and Practice . Prodotto nell’estate del 2009 a Los Angeles ,sotto la direzione di Matt Squire, è uscito in versione standard e in versione “Deluxe”. Quest’ultima,in formato Digipack , contiene un bonus disc con la versione acustica di tutti i pezzi. I singoli estratti da questo album sono ‘Heartkiller’ e ‘Scared to Death’.

Successivamente, il 7 Dicembre 2010 esce l’album SWRMXS, ovvero un remix album in cui sono presenti versioni alternative dei pezzi presenti in Screamworks. Contemporaneamente a questo, il chitarrista Linde annuncia di essere al lavoro per il secondo album del suo gruppo’Daniel Lioneye’. L’album intitolato semplicemente “Vol. II” presenta un sound più violento e potente. La nuova formazione non vede più Ville alla batteria bensì: Mikko Lindstrom alla voce e alla chitarra, Joanne Puurtinen alle tastiere, Mikko Paananen al basso e “Bolton” degli Enochian Crescent alla batteria.

heart

Siamo nel 2011 quando gli HIM si separano dalla Sire Records e, infatti, il nuovo album uscirà tramite l’etichetta DoubleCross. Nel contempo però, a causa di alcuni problemi di salute che affliggono il batterista Gas Lipstick, l’uscita dell’album viene posticipata.

 1393345_10202352041989146_1743831134_n (1)Nel 2012 viene sfornata una raccolta , XX – Two Decades of Love Metal, che celebra i 20 anni di attività della band. La raccolta, oltre ai brani già pubblicati sui precedenti album, contiene l’inedito ‘Strange World’, cover del cantante americano Ké.

heart

1425637_10202352033468933_305540862_nIl 26 Aprile 2013, Tears on tape, l’ottavo album della band vede finalmente la luce,e il primo singolo tratto dall’album è ‘Into the Night’. Gli HIM iniziano un vero e proprio tour esibendosi in una serie di concerti in America e in Europa (tra cui anche una data in Italia, all’Alcatraz di Milano, il 15 Ottobre).

A fine 2014, Ville Valo dà alla luce il suo nuovo progetto solista presentandolo, il 29 dicembre, all’ Helldone dove debutta come Rambo Rimbaud.

https://www.facebook.com/pages/Rambo-Rimbaud/1519092328363005?fref=photo

Dopo 16 anni di attività con gli HIM, il 27 Gennaio 2015 il batterista Gas Lipstick annuncia di lasciare la band, dicendo che “è il momento di voltare pagina come musicista” e sottolineando che tale scelta non è stata dettata da eventi spiacevoli all’interno del gruppo. Nello stesso periodo Ville Valo tranquillizza i fan comunicando di star lavorando nella scelta di un nuovo batterista.

 

A maggio gli HIM e Rambo Rimbaud annunciano diverse date estive.

A sorpresa la sera del 25 luglio, al Qstock, diversamente da quanto annunciato, piuttosto che Rambo Rimbaud, si esibiscono gli HIM i quali colgono l’occasione per presentare, al pubblico e ai fan di tutto il mondo, il nuovo batterista Jukka ‘Kosmo’ Kröger che viene ben accolto da tutti.

heart

“È vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo che telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...