In HIM we Trust

Una piacevole scoperta!

 

 di Connie Spina

1911703_859710537392510_8221413089223900143_nHo conosciuto gli HIM qualche anno fa, grazie ad una mia grande amica.

Premetto che non sono una loro Fan scatenata e non li avevo visti mai live.

La loro musica mi dà la carica, spesso è la colonna sonora di qualche giornata ‘’moscia’’ o della mia camminata quotidiana.

Quando finalmente fu annunciato l’unico concerto italiano a Milano non c’ho pensato nemmeno una volta per comprare il biglietto.

Devo dire che è stata una piacevole sorpresa.

Abituata ad altri concerti, dove la gente è vestita in modo prevalentemente colorato e spinge accalcandosi in coda per entrare, la cosa che mi ha colpita di più in attesa è stato un particolare che contrastava nettamente: la gente in fila era vestita tutta di nero ( da veri fans Gothic/love/metal), ma composta e tranquilla.

Spesso passavano ragazzi che sembravano i cloni di Ville, per cui era normale sussultare dalla sorpresa nel vederli.

Ho fatto una coda che non mi è pesata affatto, parlando piacevolmente con amiche che avevo trovato lì.

Entrati all’Alcatraz l’attesa non è stata lunga.

I Caspian scaldano l’atmosfera, sono bravi e suonano bene, è un ottimo gruppo supporter, ma la gente è lì per vedere ed ascoltare gli HIM che non suonano live in Italia da molti anni.

Stranamente, non avendo fatto ore ed ore in coda fuori, non sono finita lontano dal palco e la gente non spinge.

Ottimi fans, ottimo pubblico.

Così mi diverto a fare qualche video da postare sul mio canale ‘’Tuboso’’! (cosa impensabile per altri concerti live a cui ho assistito)

La cosa che mi ha colpito tantissimo da quando sono entrati in scena i componenti della Band è stato il sorriso di Ville per tutto il tempo.

Sembrava sorpreso ed emozionato, specie quando la gente cantava le canzoni insieme a lui.

Devo dire che Ville, è molto affascinante, ma dal vivo è proprio bellissimo.

Le foto non gli rendono giustizia!

All Lips go Blue ha segnato l’inizio, seguita da Buried Alive by Love. E poi, come da tradizione ha suonato anche la cover del mitico brano di Chris Isaak, Wicked game, per concludere con due bis: When Love and Death Embrace e Kiss the Void.

Devo aggiungere che sono stata trascinata in un vortice di emozioni e sensazioni bellissime.

La voce di Ville è cavernosa e ti penetra nell’animo.

La loro musica è travolgente.

Concerto bellissimo, sono rimasta entusiasta e se dovessero ricapitare li ascolto volentieri!

HIM e Ville, l’Italia vi ama: RITORNATE !

heart

“E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, sia in formato cartaceo che telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.”

 

Posted by H_T

4 Risposte

  1. Marcella

    Bellissima analisi di una giornata epocale e di un concerto entusiasmante

    Mi piace

    25 aprile 2014 alle 13:14

    • Grazie infinite Marcella!
      Se ti va, puoi inviarci la tua: la pubblicheremo con piacere!🙂
      *H_T*

      Mi piace

      27 aprile 2014 alle 11:33

  2. Volentieri ! ma le foto sono indecenti !

    Mi piace

    27 aprile 2014 alle 16:32

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...